Varallo – Massa del Turlo

Varallo – Massa del Turlo

TipologiaEscursionismo

Partenza (m):505

Arrivo (m):1959

Dislivello (m):1454

Tempo di percorrenza: 4,00 ore

Difficoltà: medio

Segnavia: n. 620

Escursione a piedi

Periodo consigliato: dalla primavera all’autunno

Dalla frazione Barattina, situata lungo la carrozzabile della Val Mastallone, si prende a destra verso un piccolo piazzale (posteggio), si attraversa in piano un tratto di campagna e si raggiunge il vecchio ponte sul Mastallone. Varcato il torrente, si sale a sinistra a raggiungere e ad attraversare la strada di Cervarolo, quindi si prosegue su mulattiera che dopo un lungo tratto interseca ancora più volte la strada tagliandone i tornanti. Superata una cappella si entra nell'abitato di Villa Inferiore, si attraversa in piano il paese lungo la vecchia via principale e ad un bivio si prende a sinistra l'indicazione per Villa Superiore. Da qui si prosegue per le Frazioni Solivo e Volta. Si entra quindi nel bosco fino all'Alpe Piane. Qui si prende il sentiero che sale alla chiesetta, attraversa l' alpeggio e, superando un tratto di bosco, raggiunge la Località Vanoccio. Si prosegue lungo la larga dorsale e si giunge alla Bocchetta Schillottàa. Si taglia in diagonale un tatto di cresta rocciosa sul versante ovest e riguadagnata la dorsale si raggiunge la Cima Ventolaro. Si continua lungo la cresta superando prima la Bocchetta del Sonato per poi raggiungere la cima della Massa del Turlo o Giandolino