Rossa – Alpe sull’Oro

Rossa – Alpe sull’Oro

TipologiaSentieri dell'arte

Partenza (m): 813

Arrivo (m): 1263

Dislivello (m): 450

Tempo di percorrenza: Rossa/Piana 30m, Piana/Rainero 10m, Rainero/Alpe sull’Oro 1h; totale: 1h40m

Difficoltà: facile

Escursione a piedi

Periodo consigliato: dalla primavera all’autunno

Punti di appoggio: -

Segnavia: 400, 399 e 403

Itinerario: È un percorso che si snoda a diverse quote lungo il lato idrografico sinistro della Val Cavaione. Poco impegnativo, conduce alla scoperta di numerose frazioni e caratteristici alpeggi che ospitano ricche testimonianze dell’arte. Partendo dalla piazzetta alberata del paese di Rossa, si prende la mulattiera con segnavia CAI 400 e si supera la Cappella della Madonna del Purgatorio e prati, arrivando così a fraz. Piana, dover poter ammirare l’oratorio di S. Giovanni Il Vecchio. Da qui una mulattiera-sentiero conduce in fraz. Rainero. Il percorso segue il segnavia 399. In località Taià si può deviare risalendo lungo il sentiero a segnavia 403 che raggiunge la dorsale su cui sorge l’alpe Selletto. Ridiscesi lungo la mulattiera principale si prosegue attraversando l’alpe Tù delle Rogge, l’alpe Grassura fino all’alpe Sasso Maddalena e finalmente all’alpe Sull’Oro (da qui un sentiero scende ad attraversare il torrente Cavaione, per portarsi sul versante opposto nei pressi del Seccio).

Per il rientro a Rossa seguire il sentiero a segnavia 396, che corre più basso e più vicino al torrente rispetto a quello dell’andata. Si scende dunque per prati e arbusteti, si oltrepassa la Pissa del Cainin (una bella cascata che scende lungo una parete rocciosa) e si toccano piccole località ricche di arte, storia e tradizione.

Il rientro a Rossa attraverso il sentiero che corre lungo la parte inferiore del versante richiede circa 2 h.

Punti di interesse: l’oratorio di S. Giovanni Battista "Il Vecchio” con affreschi del Quattrocento a Piana; la Cappella del Signore che dorme, nei pressi del Selletto; l’oratorio della Madonna del Sasso nei pressi dell’alpe Sasso Vercelli, l’oratorio delle Giavinelle con facciata affrescata dal Martinoglio; l’oratorio di S. Rocco e la parrocchiale dell'Assunta a Rossa; testimonianze varie dell' architettura civile e religiosa.