Parco Naturale Lame del Sesia

Parco Naturale Lame del Sesia

Le "lame" sono formazioni di palude derivate dalle anse abbandonate dal fiume che ha modificato il proprio corso. Quest'oasi naturale contrasta nettamente con il paesaggio circostante caratterizzato dalla monocoltura del riso. Qui, infatti, è il regno dei canneti, dei gialli nannufari sulle acque ferme e dei salici sulle sponde. Si tratta di un habitat ideale soprattutto per l'avifauna acquatica: aironi, garzette, nitticore, cormorani e alcune rarità quali la spatola e l'ibis sacro. Ad Albano Vercellese, sede dell'Ente di gestione, il Museo Ornitologico delle Lame del Sesia espone circa 500 esemplari di fauna selvatica e ha sezioni dedicate a botanica, geologia ed entomologia.

La Riserva Naturale Speciale Isolone di Oldenico, parte del Parco Lame del Sesia, ospita una garzaia tra le più popolate d'Italia, dove nidificano garzette, aironi cenerini, cormorani e aironi guardabuoi. Nei periodi appropriati il birdwatching si può praticare nei capanni d'osservazione attrezzati del Parco. Tuttavia non è questa l’unica grande "città” degli aironi: la Garzaia di Villarboit è Riserva Naturale Speciale della Regione Piemonte dal 1990. La superficie protetta è formata da una parte di coltivo a pioppeto e risaia, e da un bosco ceduo con robinie, olmi campestri e ontani neri.

Altro luogo di nidificazione degli ardeidi è a Carisio, sulla sponda destra del torrente Elvo, con la Riserva Naturale Speciale della Garzaia di Carisio. In un'area di pianura fortemente antropizzata, hanno "trovato casa" nitticore, garzette e aironi cenerini.
Le garzaie di Carisio e Villarboit non sono visitabili.

NomeIndirizzoTelefonoEmailSito web
PARCO NATURALE LAME DEL SESIASede del Parco: Via XX Settembre n. 12, 13030 Albano Vercellese (VC)+39.0161.73112
+39.0161.73393
infoparc@lamedelsesia.vc.it
lamedelsesia@reteunitaria.piemonte.it
www.lamedelsesia.vc.it