Museo "La Risaia" - Livorno Ferraris (ita)

Dislocato presso "La Colombara”, una cascina a corte chiusa risalente al ‘500, questo piccolo museo si ripropone l’obiettivo di raccontare la vita quotidiana delle mondine e il loro duro lavoro nei campi. Per farlo, sono stati ricreati gli ambienti di un tempo, contando su oggetti e utensili di quegli anni donati dalla gente, per riproporre il più fedelmente possibile le atmosfere di questo luogo negli anni successivi alla fine del secondo conflitto mondiale. Si sono così riallestiti i dormitori delle donne, con brande, vestiti, persino i giornali femminili del tempo; ma è stata anche ricostruita la scuola, con banchi, lavagna, vecchi pallottolieri; il laboratorio del sellaio con annessa dependance d’epoca, quello del fabbro, nonchè la bottega del falegname e l’angolo del maniscalco. Il ricordo dei canti delle mondine e del loro instancabile lavoro giornaliero irrompe nel selenzio di questa cascina, che oltre a essere una riseria è divenuta anche sede dell’atelier dell’artista tedesca Claudia Haberkern e di un piccolo spazio espositivo delle opere scultoree dell’artista uruguayano Ricardo Santerini. (ita)