Museo del tesoro del Duomo - Vercelli

Più di 1600 anni sono narrati nelle sale del Museo del Tesoro del Duomo, allestito al piano terra del Palazzo Arcivescovile: un giusto tributo alla storia della diocesi più antica del Piemonte, fondata nel 345 da Sant’Eusebio, primo vescovo di Vercelli.

I pezzi, tutti di grande pregio e di splendida fattura, fanno parte di una delle più ricche collezioni esistenti di oggetti sacri e sono disposti seguendo un ordine tematico, in modo da illustrare sia la storia dell’evangelizzazione che lo sviluppo delle tecniche artistiche.

Nelle sale sono esposti i reperti frutto del restauro del grande Crocifisso di periodo ottoniano della Cattedrale, la copia anastatica del "Vercelli Book", il famoso codice della fine del X secolo in antica lingua anglosassone, il cui originale è conservato in Biblioteca Capitolare, e un'importante collezione di reliquiari datati dal VII al XVIII secolo, dalle diverse fogge: a cassetta, rivestiti con placche di avorio o ornati di smalti policromi, antropomorfi, con ornati a sbalzo e filigrana, ad edicola architettonica, zoomorfi.