Le Colline di Gattinara (ita)

GATTINARA: UN VIAGGIO NELLE TERRE DEL VINO

Borgo franco medievale, ma di antica origine romana, sito sulla sponda destra del fiume Sesia lungo la strada che collega Vercelli alla Valsesia, Gattinara è famosa soprattutto per il pregiato omonimo vino, il Gattinara DOCG, ottenuto dai vitigni di Nebbiolo.

La zona vitata sorge a sud del massiccio del Monte Rosa e a nord della vasta pianura dove domina la coltivazione del riso. Qui, dove la caratteristica clessidra che dà forma alla provincia di Vercelli si stringe, sorgono i Comuni in cui vengono prodotti Gattinara DOCG, Bramaterra DOC e Coste della Sesia DOC. Gattinara si trova nella parte collinare della provincia di Vercelli, simbolica è la Torre delle Castelle, situata sulla sommità di un poggio a nord-ovest della città ricoperto da vigneti. Qui, la vista che si può godere nelle giornate limpide è incantevole e spazia dalla pianura, alle colline biellesi fino ai monti Valsesia.

UN MICROCLIMA UNICO PER VINI DI QUALITÀ ECCEZIONALE

Questa terra di antica tradizione vitivinicola, da ben prima della dominazione romana, è racchiusa in uno scenario naturale unico: il Monte Rosa che bloccando i venti freddi provenienti da nord crea uno speciale microclima e il Supervulcano della Valsesia (nella zona di Gattinara) che dà un sottosuolo di origine, appunto, vulcanica. Questi sono gli elementi per cui il Nebbiolo qui ha trovato il suo "terreno fertile”: un terroir estremamente diversificato, straordinariamente vocato.

Lo spazio che natura e confini provinciali hanno riservato alla viticoltura è inversamente proporzionale alla qualità dei vini prodotti, alla loro struttura piena di armonia ed alla loro diversità. Sarà stata la voglia di emergere e di crearsi uno spazio in mezzo alla supremazia di risaie e montagne, sarà quel velo di nebbia che all’alba fascia le colline all’inizio di ottobre, quando la vendemmia del Nebbiolo è in pieno svolgimento, sarà la dedizione della gente, ma i vini vercellesi sono da molti considerati i migliori d’Italia per qualità, delicatezza e armonia.

Vini rossi corposi e longevi, che si prestano all'invecchiamento e che si possono degustare in una delle tante cantine visitabili in paese, tra le sue colline e nella magnifica cornice di Villa Paolotti, un'ottocentesca casa padronale un tempo storica Bottega del vino del Gattinara e oggi sede dell'Enoteca Regionale di Gattinara.

ANTICHE ORIGINI MEDIEVALI

Gattinara, o il suo primo scheletro, nasce a metà Duecento nel quadro di un territorio che fin dall'età romana fu oggetto di grande interesse: fin dall'antichità, l'asse di percorrenza lungo il fiume Sesia è di importanza strategica perchè funge da collegamento tra la pianura e le vie per i valichi alpini, e proprio in corrispondenza di Gattinara si unisce ai percorsi provenienti anche dal Biellese. Testimonianza del periodo medievale del paese sono gli edifici porticati nel centro storico e le formelle in terracotta raffiguranti scene di viticoltura sulla parrocchia di San Pietro e, infine, la Torre delle Castelle, oggi simbolo di Gattinara, e un tempo un complesso fortificato del XI secolo.

A due chilometri dal centro del paese si erge il Santuario di Santa Maria di Rado, una delle più ampie chiese dedicate alla Vergine esistente nell’alto vercellese: la Madonna Bruna, protettrice della comunità gattinarese.

Che siate esperti sommelier o astemi poco importa perché scoprire Gattinara e le terre del vino sarà un piacere in tutte le stagioni. In primavera, pedalando in mountain bike lungo i crinali delle colline, o in estate per raggiungere la Torre delle Castelle con la sua panchina gigante e ammirare il belvedere. L’autunno, quando i colori della tavolozza dei vigneti si riempiono di rosso e arancio, è il momento migliore per scoprire le morbide forme delle colline di Gattinara ricche di sapori e di profumi. Il paesaggio è incantevole, tra i sentieri che attraversano i filari, si scoprono scenari idilliaci dove piccoli borghi antichi conservano il fascino di un passato più che mai vicino, dove la vita è rimasta legata ai ritmi della campagna e alle necessità del raccolto.

Vuoi continuare la scoperta della provincia di Vercelli? Spostiamoci nella città di Varallo, proprio alle porte della Valsesia.

Enoteca Regionale di GattinaraVeduta di GattinaraVignetiDegustazioni
 
(ita)