Elenco Comuni

Roasio

Il comune di Roasio comprende diverse frazioni e quattro parrocchie: San Maurizio, Santa Maria, Sant’Eusebio e San Giorgio.

L’unica struttura architettonica medioevale sopravvissuta è il campanile romanico della chiesa di Sant’Eusebio de Pecurilio, mentre l’attuale edificio ecclesiale può essere fatto risalire al XIV sec. Restaurato nel 1770, andò incontro negli anni seguenti a uno stato di abbandono e venne riaperta soltanto nel 1978 in occasione del grande restauro che esaltò il grande affresco absidale all’interno. I residui di affreschi che abbelliscono la facciata della chiesa risalgono invece ai sec. XII e XVI.

Al centro del paese, di fronte alla parrocchiale di San Maurizio sono ancora visibili i resti murari del castello (distrutto nel 1557 durante contesa tra l’imperatore Carlo V e Francesco I di Francia), databili al XII secolo, nonché quelli di una torre a pianta quadrata, ancora ben conservata.

Altri due campanili di epoca romanica, entrambi però rimaneggiati appartengono rispettivamente alle chiese di Santa Maria e di San Maurizio, quest’ultima realizzata su una chiesa romanica precedentemente esistente, ampliata e successivamente conglobata alla nuova fabbrica verso la fine del XVII secolo.

All’interno del Santuario della Madonna dei Cernioni, in frazione Curavecchia, si possono ammirare preziosi affreschi del Cinquecento.

Roasio possiede inoltre il Museo dell’Emigrante, che raccoglie le memorie dei roasiani.

Torna alla lista dei comuni