Elenco Comuni

Prarolo

Come tanti altri centri, Prarolo rientrava nelle dotazioni date all’Abbazia di S. Stefano di Vercelli, a cui fu sottoposta per un lungo periodo di tempo. I monaci benedettini fecero costruire un castello(tra il 1142 e il 1398), ulteriormente arricchito da Federigo Borromeo.

Nelle fattezze si presenta tipicamente piemontese, con le sue torri angolari esterne di forma cilindrica. La sua funzione dovette essere prevalentemente agricola, e non militare o difensiva. Il castello culmina in una torre quadrangolare indipendente, sormontata da due torrette appuntite.

La parrocchiale di Santa Maria Assunta fu per certo ampliata nello stesso periodo in cui si procedette alla ricostruzione del castello. Nel 1628 il Borromeo fece ricostruire sulle fondamenta della chiesa romanica la nuova chiesa barocca, modificata nuovamente nel 1750. Questa si presenta con una facciata in stile neoclassico, e quattro colonne con capitello corinzio, a sostegno del timpano. L’interno, suddiviso in tre navate, presenta un dipinto dell’Assuntadel Rinone e una tela delle Anime del Purgatorio del Beaumont.

La Chiesa della confraternita dei Ss. Carlo e Grato sorge all’entrata del paese (1763). Presenta una facciata classicheggiante; all’interno delle nicchie sono poste le statue di S. Carlo Borromeo e di San Grato. All’interno, caratterizzato da influssi tipici del rococò piemontese, si può ammirare nell’abside il quadro della Madonna con Bambino, i Santi Carlo e Grato e i confratelli.


Torna alla lista dei comuni