Ecomuseo della Bassa Valsesia

Ecomuseo della Bassa Valsesia

La Bassa Valsesia fu terra di coltivatori: a testimoniarlo vi sono i terrazzamenti di alberi da frutta, il torchio per produrre l'olio di noci, i taragn, (costruzioni con il tetto in paglia). Ma fu anche patria natale di grandi artisti: Gaudenzio Ferrari, Lorenzo Peracino e Giuseppe Mazzola, le cui opere sono ospitate in chiese e oratori del territorio.

Valduggia
Paese che diede i natali al grande Gaudenzio Ferrari, che ne affrescò l'oratorio di San Rocco, fin dal 1500 Valduggia fu sede della produzione di campane di bronzo lavorate con oro e argento in piccole quantità. All’interno dell’edificio cinquecentesco "Casa Spagna” è allestito un museo della campana e della valvola. In frazione Zuccaro sorge la Chiesa Parrocchiale con affresco di Luini e l'oratorio di San Bernardino, che custodisce opere del Peracino. In occasione di feste, gli abitanti della frazione sono soliti accendere gli antiche forni per produrre il tipico dolce "figacina". In frazione Sorzano, invece, sono presenti gli ultimi "taragn": antiche costruzioni con il tetto in paglia di segale, le mura di sasso a secco e il pavimento di terra battuta.

Cellio
Le frazioni di Cellio custodiscono grandi tesori artistici in cappelle, chiese ed oratori: da citare la chiesa di San Matteo in paese, la chiesa della Madonna dell'Oro ad Allera, l'oratorio di San Jacu Pitu a Bosco (paese di nascita di Peracino), la chiesa di San Pietro a Mascherana, la chiesetta di Sant'Antonio a Cereto, la chiesetta di San Marco a Cosco, la Chiesa di Sant'Anna ad Agua, l'oratorio della Madonna Ausiliatrice a Tairano, l'oratorio della Madonna della Gallina a Valmonfredo e la chiesa di San Gottardo. Nella piazza del paese c'è una piccola esposizione visitabile su prenotazione (Tel. 0163.49121) che raccoglie tutte le testimonianze di alcune attività lavorative ormai scomparse, come quella dei mastri bottai o il "mulita”. A Mulino Benvenuto si trova un'abitazione con gli attrezzi per la battitura e macinazione della biada e del frumento; a Mulino Medana sono presenti le tipiche fontane di sasso.

Breia
In frazione Agarla si può vedere il torchio a vite utilizzato fino a pochi anni fa per la spremitura delle noci, delle mele e dell'uva.


Per informazioni:

Unione Montana Valsesia - Tel. 0163 51555
www.unionemontanavalsesia.it/ComUfficiDett.asp?Id=3328&T